Contributi a sostegno del ruolo di cura e di assistenza del caregiver familiare

La Regione Friuli Venezia Giulia con Delibera di Giunta n. 454 del 26 marzo 2021 ha approvato il regolamento attuativo di cui al DPReg. n. 117/Pres. del 19 luglio 2021 con il quale sono state definite le modalità di utilizzo delle risorse assegnate dallo Stato, con il Decreto ministeriale 27 ottobre 2020, finalizzate al riconoscimento del ruolo di cura e di assistenza del caregiver familiare. 

Si tratta di un contributo di 300 euro mensili per un massimo di 12 mesi per finanziare progetti personalizzati dedicati ai caregiver familiari ovvero la persona che assiste e si prende cura del coniuge, dell’altra parte dell’unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado, ovvero, nei soli casi indicati dall’articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, di un familiare entro il terzo grado che, a causa di malattia, infermità o disabilità, anche croniche o degenerative, non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sé, sia riconosciuto invalido in quanto bisognoso di assistenza globale e continua di lunga durata ai sensi dell’articolo 3, comma 3 della legge 104/1992, o sia titolare di indennità di accompagnamento ai sensi della legge 11 febbraio 1980, n. 18.

Gli interessati possono rivolgersi al Servizio sociale del proprio comune di residenza, previo appuntamento, ovvero, laddove esistenti, ai punti unici di accesso.

La Regione Friuli Venezia Giulia con Delibera di Giunta n. 454 del 26 marzo 2021 ha approvato il regolamento attuativo di cui al DPReg. n. 117/Pres. del 19 luglio 2021 con il quale sono state definite le modalità di utilizzo delle risorse assegnate dallo Stato, con il Decreto ministeriale 27 ottobre 2020, finalizzate al riconoscimento del ruolo di cura e di assistenza del caregiver familiare. 

Si tratta di un contributo di 300 euro mensili per un massimo di 12 mesi per finanziare progetti personalizzati dedicati ai caregiver familiari ovvero la persona che assiste e si prende cura del coniuge, dell’altra parte dell’unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado, ovvero, nei soli casi indicati dall’articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, di un familiare entro il terzo grado che, a causa di malattia, infermità o disabilità, anche croniche o degenerative, non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sé, sia riconosciuto invalido in quanto bisognoso di assistenza globale e continua di lunga durata ai sensi dell’articolo 3, comma 3 della legge 104/1992, o sia titolare di indennità di accompagnamento ai sensi della legge 11 febbraio 1980, n. 18.

Gli interessati possono rivolgersi al Servizio sociale del proprio comune di residenza, previo appuntamento, ovvero, laddove esistenti, ai punti unici di accesso.

Per maggiori dettagli si rinvia al regolamento pubblicato nella sezione normativa del sito della Regione FVG accedendo attraverso il seguente link:

http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/salute-sociale/interventi-socio-sanitari/FOGLIA23/ 

nonchè alla informativa qui allegata