IUC: Imposta Comunale Unica (IMU-TASI-TARI)

Si informa che la Legge n. 147 dd. 27/12/2013 (Legge di Stabilità 2014) ha istituito a decorrere dal 1°gennaio 2014 la IUC (Imposta Unica Comunale) che si compone di tre parti:

 

1) IMU  imposta municipale propria

 

2) TASI tributo per i servizi indivisibili

 

3) TARI tassa sui rifiuti

 

Calcolo IMU_TASI 2019:

www.riscotel.it/calcoloiuc2019/

 

1) L’IMU (Imposta Municipale Propria) è di natura patrimoniale ed è dovuta dal possessore di immobili siti sul territorio del Comune a qualsiasi uso destinati.

A decorrere dall'anno 2016 restano confermate l'esenzione per l'abitazione principale e per le relative pertinenze (ad eccezione degli immobili censiti nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9) con l'aggiunta dell'esenzione per tutti terreni agricoli posseduti e condotti da Coltivatori Diretti e da Imprenditori Agricoli Professionali iscritti nella previdenza agricola. 

MODALITA’ DI PAGAMENTO: l’imposta è in autoliquidazione (il contribuente deve provvedere autonomamente al conteggio dell’importo dovuto); i versamenti dovranno essere effettuati utilizzando il modello F24 (ordinario o semplificato), debitamente compilato, da presentare presso qualsiasi sportello bancario o postale. 

SCADENZE:  17 giugno 2019 (acconto) 16 dicembre 2019 (saldo) 

ACCONTO e SALDO:

L’acconto, il saldo (o il saldo in Unica soluzione 17 giugno 2019), andranno versati applicando le aliquote deliberate nell’anno 2015.

Il conteggio dell'ACCONTO e del SALDO IMU 2019, con i relativi modelli di pagamento F24 precompilati, saranno recapitati a tutti i contribuenti del Comune di Marano Lagunare ad inizio GIUGNO. 

Si ricorda che i conteggi proposti devono essere SEMPRE verificati dal contribuente, e che il modello F24 è compilato in base ai dati presenti nella banca dati dell'ufficio tributi. 

L'importo minimo annuo liquidabile, come disposto dal Regolamento, è pari ad euro 4,49.

ALIQUOTE:

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 07 del 31/03/2019 sono state confermate le aliquote dell’IMU2015 anche per l’anno 2019.

Verranno pertanto applicate:

- l'aliquota di base dell'imposta pari al 8,00 per mille;

- l'aliquota ridotta al 4,00 per mille per l'abitazione principale di categoria catastale A/1, A/8 e A/9, e per le relative pertinenze, riconosciute tali solo nella misura massima di una unità per ciascuna categoria C/2, C/6 e C/7, con detrazione ordinaria di € 200,00;

- l’aliquota del 7,60 per mille a tutte le unità immobiliari concesse in uso gratuito a parenti entro il I° grado che la utilizzano come abitazione principale;

- l’aliquota del’ 8,20 per mille a tutti gli immobili classati in categoria D9;

- l’aliquota del 7,60 per mille a tutti gli immobili classati in categoria D ad esclusione della categoria D9;

Si ricorda che i fabbricati rurali ad uso strumentale con gli idonei requisiti sono ESENTI.

 

 

 

 

2) La TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili) è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo fabbricati (ivi compresa l’abitazione principale come definita ai fini dell’imposta municipale propria) ed aree edificabili, a qualsiasi uso adibiti. Il tributo deve essere saldato separatamente dal possessore e dal detentore, ognuno per la quota di propria spettanza (come deliberata dal Comune).

 

A decorrere dal 1° gennaio 2016 la TASI per le unità immobiliari destinate ad abitazione principale (e relative pertinenze) dal possessore, nonché dall'utilizzatore, eccetto quelle classificate nelle categorie A/1, A/8 e A9 (e relative pertinenze) restano ESCLUSE dalla tassa.

 

MODALITA’ DI PAGAMENTO: l’imposta è in autoliquidazione (il contribuente deve provvedere autonomamente al conteggio dell’importo dovuto); i versamenti dovranno essere effettuati utilizzando il modello F24 (ordinario o semplificato), debitamente compilato, da presentare presso qualsiasi sportello bancario o postale.

 

SCADENZE: 17 giugno 2019 (acconto) 16 dicembre 2019 (saldo)

 

ACCONTO e SALDO:

 

L’acconto, il saldo (o il saldo in Unica soluzione 17 giugno 2019), andranno versati applicando le aliquote deliberate nell’anno 2015.

 

Il conteggio dell'ACCONTO e del SALDO IMU 2019, con i relativi modelli di pagamento F24 precompilati, saranno recapitati a tutti i contribuenti del Comune di Marano Lagunare ad inizio GIUGNO.

 

Si ricorda che i conteggi proposti devono essere SEMPRE verificati dal contribuente, e che il modello F24 è compilato in base ai dati presenti nella banca dati dell'ufficio tributi.

 

L'importo minimo annuo liquidabile, come disposto da Regolamento, è pari ad euro 4,49.

 

ALIQUOTE:

 

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 06 del 31/03/2019  sono state confermate le aliquote della TASI 2015 anche per l’anno 2019.

 

Verrà pertanto applicata l’aliquota:

 

- pari allo 0,3 (zerotre) per mille su tutte le tipologie di FABBRICATI (ESCLUSA L'ABITAZIONE PRINCIPALE NON CLASSATA NELLE CATEGORIE A1, A8 e A9 e relative pertinenze) e AREE EDIFICABILI;

 

-  pari allo 0,5 (zerocinque) per mille per le abitazioni principali classate nelle categorie A1, A8 e A9 e relative pertinenze.

 

Nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal titolare, l’occupante versa la TASI nella misura del 10 per cento (ESCLUSA L'ABITAZIONE PRINCIPALE NON CLASSATA NELLE CATEGORIE A1, A8 e A9 e relative pertinenze).

 

 

 

 

 

 

 

3) La TARI è dovuta da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo, e anche di fatto, locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.

 

La tassa è composta da una parte fissa, ovvero la superficie dei locali dell’immobile, e da una parte variabile, ovvero gli occupanti l’immobile.

 

MODALITA’ DI PAGAMENTO: il Comune invierà ENTRO metà AGOSTO a tutti i contribuenti del Comune di Marano Lagunare i modelli di pagamento F24 precompilati con l’indicazione degli importi dovuti e delle relative scadenze.

 

TARIFFE:

 

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 06 del 31/03/2019  sono state approvate le tariffe relative alla TARI2019.

 

Si ricorda che i conteggi sono effettuati in base ai dati presenti nella banca dati al mese di giugno 2019. Eventuali incongruenze e tutte le modifiche accorse dopo tale data, previa segnalazione del contribuente, verranno riconteggiate a conguaglio nell'ultima rata.

 

L'importo minimo annuo liquidabile, come disposto da Regolamento, è pari ad euro 4,49.

 

RATE: 02

 

SCADENZE: 30/08/2019 e 28/02/2020.

 

Torna su